Tutti gli accessori per proteggersi dal tempo pazzo

Contrordine: sono tornate le mezze stagioni. E il cambio dell’armadio è rimandato, almeno per qualche giorno. Gli sbalzi di temperatura e il clima pazzo destabilizzano il rito della scelta dell’abbigliamento di giornata, ma niente paura. Ci sono alcuni capi e accessori strategici, i «salva-autunno». Sono quelli che non possono mancare nelle stagioni di passaggio, che sono buoni dalla mattina alla sera nelle giornate capricciose. Non è ancora il momento di tirare fuori scarponcini e maglioni. I negozianti si lamentano a ragione che nessuno ha voglia di comprare gli indumenti pesanti. Al di qua delle vetrine infatti ci sono signore sbracciate, dall’altra parte manichini vestiti con cappotti in pelliccia e stivali. Anche se la maggior parte delle boutique riserva un pezzo di esposizione a camicie leggere e pantaloni in cotone, tanto per essere sul pezzo. Il look che ci salva dall’escursione termica e dall’alternarsi di pioggia e sole è fatto di quattro o cinque elementi irrinunciabili. Per non farsi trovare impreparati, e se l’ombrello è troppo, non deve mancare un cappello. Non di lana, ma di quelli caldi all’interno e impermeabili fuori. Il maglioncino può già essere pesante, a condizione che sia scollato e con sotto un capo più estivo. Capitolo scarpe. Uscendo con gli stivali e le scarpe stringate, si rischia di pentirsene al primo raggio di sole. Viceversa, sandali e infradito hanno ormai fatto il loro tempo. Le mezze stagioni sono l’ideale per le intramontabili ballerine, che ci salvano in caso di pioggia ma non ci fanno soffrire se la temperatura si alza. E le calze? Da sempre sono lo spartiacque tra bella e brutta stagione, soprattutto per le signore. Il passaggio è anche psicologico, ma si può sdrammatizzare con le soluzioni intermedie proposte dalla moda. Colorate, a righe, corte, parigine, purché siano allegre.
Neppure la scelta della borsa è banale. Le trapuntate o vellutate fanno un po’ troppo inverno, al contrario quelle in paglia o floreali fanno a pugni con il calo di luce. Meglio una classica pelle, o finta tale, in colori non troppo sgargianti. A proposito di colori, l’autunno non è adatto per quelli eccessivamente chiari, ma neanche per il total black. Gli stilisti suggeriscono arancio, rosso, caramello, azzurro, verde. L’altro accessorio fondamentale è la pashmina: sta in borsa, è leggera ma riscalda e si abbina con tutto. È consigliabile poi non dimenticare gli occhiali da sole, tutt’altro che superflui. Infine la giacca. Per il semplice golfino è tardi, è il momento di giubbini in pelle o in velluto, che in inverno diventano insufficienti.