Tutti al Castello per vivere come in una favola

Atelier di danza e gite sulle mura, il monumento si trasformerà in uno spazio su misura per i più piccoli

Raffaella Patruno

Un’estate all’insegna di arte, musica e spettacolo per i bambini milanesi che trascorrono i mesi più caldi a Milano. L’assessore all’Educazione e infanzia, Bruno Simini, ha presentato «E...state con noi», il tradizionale appuntamento che partirà ad agosto protraendosi per tutto il mese di settembre. Si rivolge ai bambini dai due ai dodici anni ma anche ai loro genitori che, tra animazione, racconti, passeggiate e spettacoli di ogni genere, potranno anche lasciare i piccoli in mani sicure. Obiettivo dell’iniziativa del Comune è di intensificare le attività rispetto allo scorso anno (visto il successo ottenuto), pur senza mai perdere di vista l’essenza tradizionalistica dell’evento in cui, la finalità ludica non prescinde mai da quella essenzialmente educativa.
«Una rassegna, - ha detto Simini - di anno in anno sempre più ricca di eventi che vuole regalare a tutti momenti piacevoli di vero divertimento. Sono spettacoli di una tradizione che per fortuna non si è persa e che nella scorsa edizione hanno attirato, affascinandolo, un pubblico molto numeroso: si è stimato un aumento annuale di presenze pari al 30 per cento e infatti, in questa edizione, abbiamo pensato di arricchire il calendario di appuntamenti, allestendo spettacoli serali».
La location principale dell’«E...state con noi», sarà il Castello Sforzesco, nei cui fossati esterni, proprio per rivivere quell’atmosfera tipicamente medievale, sarà riprodotto un accampamento feudale, nel quale si svolgeranno i giochi e i laboratori per i bambini.
Ogni giorno, dalle ore 15 alle ore 18, con ingresso gratuito e aperto a tutti e senza prenotazione, bambini e ragazzi potranno partecipare ad attività di ogni genere, (differenziate per età),in uno spazio suggestivo allestito con strutture mobili. Tra le attività teatrali, caratteristico il Teatro dei colori: i bambini, con la guida di animatori ad hoc, si improvviseranno parte di una compagnia teatrale, cimentandosi tra coreografia, scenografia , recitazione e quant’altro, come se fossero veri attori. Stimolanti anche i vari laboratori d’artigianato a tema: sempre perseguendo l’obiettivo iniziale di rivivere atmosfere feudali, i bimbi saranno guidati nella realizzazione di oggetti tipici dell’epoca: dall’arco di legno, ai mosaici, dagli arazzi alle bisacce, dai pugnali e alle spade.Saranno poi recuperate antiche ricette e,utilizzando vecchie procedure di macina, i ragazzi prepareranno un grande biscotto ai cereali. Ma non finisce qui. Ci sarà anche l’occasione di scoprire i meandri più nascosti del Castello in qualità di cameramen o fotografi, attraverso la guida di esperti del settore.
Tra le attività esterne, sono previsti i campus settimanali che si protrarranno fino alla fine di settembre. Basterà portare il pranzo al sacco e l’avventura si svolgerà tra visite all’Arco della Pace, visite al Museo di Storia Naturale e al Paleolab, trekking al parco delle Cave e laboratori sul mosaico al Parco delle Basiliche. Tornano anche gli appuntamenti con l’arte: saranno aperti il Pac di via Palestro (con visite a Villa Reale, mentre Scatti sulla città, il corso per apprendisti fotografi, ripete a grande richiesta il successo dello scorso anno). Nei giardini di via Palestro, poi, lettura di fiabe di Andersen e dei fratelli Grimm.
Infine il 3 agosto,la sede principale dell’intera manifestazione, ospiterà il Festival internazionale dei burattini e delle marionette che, con 25 spettacoli in tutto, si chiuderà il 4 settembre.