Tutti in coda per salire sul Toti

Colpa o merito del tempo, a seconda dei gusti, quest’anno la cultura ha battuto le scampagnate al parco o all’Idroscalo due a zero. Sia a Pasqua sia a Pasquetta, pienone nei musei aperti, mentre domenica la gente si è stesa sui prati per godersi il sole soltanto dal pomeriggio e ieri non ha avuto neanche questa consolazione: dopo la pioggia del mattino, l’erba era troppo bagnata. I turisti che ieri sono rimasti delusi per i musei civici chiusi si sono consolati con Palazzo Reale, il Cenacolo e le visite sul Toti al Museo della scienza. Successo, come sempre, per la Festa dei fiori in piazza Sant’Angelo. Rientro anticipato invece per molti vacanzieri, alle 16 era già caos sulle autostrade.