Tutti condannati se non si trova il vero colpevole

Il Marocco è un Paese evoluto. Il ministero degli Esteri italiano ne parla così: «Il Marocco è un Paese sostanzialmente tranquillo, visitato annualmente da centinaia di migliaia di turisti occidentali e dove vivono e lavorano numerosi europei...». Solo la legge sulla droga è un po’ troppo forte. Si è perseguiti penalmente anche per piccole quantità ad uso personale e questo ci potrebbe anche stare. Nel Nord del Paese (regione del Rif) sono diffusi la coltivazione ed il commercio di droghe leggere. La legislazione, però, è particolarmente severa nei confronti di trafficanti e di semplici detentori di hashish (anche per piccole quantità ad uso personale) e anche questo ci può stare. Non è raro che l'acquirente sia denunciato alla polizia dallo stesso venditore, questo comincia a essere strano. Ma quello che è proprio bizzarro è che esiste questa legge: «Se viene trovata droga in un luogo di lavoro perché un lavoratore ne possiede ma non confessa, tutti i suoi colleghi vengono arrestati».