Tutti in fila contro la Finanziaria

Duemila firme in poche ore, con la gente che non solo si fermava per firmare, ma chiedeva dove avrebbe potuto mandare parenti e amici a sottoscrivere la petizione di Forza Italia contro la Finanziaria. I primi a stupirsi di tanta partecipazione ieri sono stati i dirigenti del partito, che anche oggi saranno mopbilitati, come in tutta italia, contro la manovra del Governo Prodi. «A Genova la rossa, vedere tanti cittadini mettersi addirittura in fila sotto le bandiere azzurre fa un certo effetto e non è cosa che si possa sottovalutare - annota il nuovo coordinatore regionale Michele Scandroglio -. È segno che questa legge un effetto lo ha avuto: unire indistintamente tutte le categorie e tutti gli strati sociali contro il Governo». Anche se, segnala, Forza Italia, che «è il primo partito del paese, al momento attuale in Liguria è di un soffio davanti ai Ds». Tutti in coda per bocciare i conti di Prodi dunque, e oggi si replica. Se ieri il banchetto era solo in via XII Ottobre, oggi, vista la grande mobilitazione popolare, Forza Italia porterà i moduli anche nelle periferie della città. In centro il gazebo sarà in via XX Settembre, all’altezza della libreria Feltrinelli dalle 9.30 alle 12, altri saranno allestiti in numerose città, da Chiavari a Rapallo, da Recco a Cogoleto a Savona. La due giorni è anche la prima iniziativa ufficiale pubblica del nuovo coordinatore. I passi successivi saranno incontrare tutte le categorie sociali, imprenditoriali e culturali presenti sul territorio e dare a ciascuno dei 235 comuni liguri un rappresentante di Forza Italia.