Tutti i colori delle campagne elettorali

Incontri, mostre e dibattiti da lunedì 21 presso l’Ara Pacis

La storia per sette giorni mette da parte le università e si concede a turisti e romani. Inizia, infatti, lunedì prossimo la prima edizione della settimana della storia, «una festa - come la definisce l’assessore capitolino alla cultura, Silvio Di Francia - che celebra gli snodi più significativi del Novecento attraverso un abile mix di appuntamenti diversi, dai contributi scientifici agli eventi culturali».
Tra le iniziative della settimana si inserisce l’esposizione «Chiedere il voto» allestita nella cornice dell’Ara Pacis; una mostra storico/documentale sulla propaganda politica nell’Italia repubblicana. Un’ampia gamma di manifesti elettorali, volantini, fotografie, spot radio-televisivi animano il percorso espositivo (aperto dalle 9 alle 19 fino al 27 maggio) e testimoniano come dal 1946 fino al 2001 la propaganda si sia trasformata, grazie soprattutto ai nuovi media, sempre più in comunicazione politica. Completano la mostra un’area multimediale per la visione di telegiornali, tribune politiche e spot televisivi; e una sezione dedicata ai maggiori comunicatori politici italiani del secondo dopoguerra. La rassegna comprende anche un filone più accademico con otto tavole rotonde durante le quali storici di professione affronteranno altrettanti temi: la grande guerra, il delitto Matteotti, l’8 settembre del ’43, i governi De Gasperi, il boom economico degli anni Sessanta, il ’68, il sequestro Moro, e la crisi della Prima Repubblica. Il primo appuntamento è lunedì alle 11.30 con un dibattito sul tema «Le fortune della storia» che prova a spiegarne la «riscoperta» da parte del grande pubblico. L’idea dei curatori, Luca Giansanti e Francesco Marcolini, è stata quella di offrire anche una lettura della storia in chiave diversa, vedere come gli eventi più salienti del Novecento sono stati raccontati dai media, dal cinema, dal teatro, dalla musica. E in questo senso si inseriscono gli appuntamenti serali al «Caffè della Storia», una sorta di salotto, all’auditorium dell’Ara Pacis, dove scrittori, registi e giornalisti racconteranno la storia secondo le proprie esperienze professionali o di vita. Per saperne di più sull’intera kermesse e sugli orari degli incontri è possibile consultare il sito www.settimanadellastoria.it.