Tutti i motivi per non essere indecisi

Caro Indeciso, vorrei sottoporTi alcuni spunti di riflessione, con la speranza di aiutarTi a decidere.
1) In queste elezioni è in gioco il modello di società che avremo per i prossimi decenni.
I programmi ed i Partiti dei due schieramenti Ti prospettano scenari completamente diversi e Tu devi decidere quale di essi ti è più congeniale, nell'essenza e non nei dettagli.
Che si tratti di una scelta cruciale è ormai ammesso da entrambi i contendenti, quindi è Tuo preciso interesse partecipare a questa decisione.
2) Se per caso sei rimasto deluso dal voto dato al Centro-Destra nel 2001, perché Ti aspettavi di più, forse hai sottovalutato le difficoltà che il Governo aveva di fronte ed hai esagerato con le Tue attese e la fretta di avere - tutta e subito - un'Italia nuova.
Prova a pensare a tutto ciò che il Governo ha fatto in questi 4 anni e mezzo e confrontalo con ciò che è stato fatto nei decenni precedenti, dai governi di centro-sinistra.
3) Ricorda che l'unico motivo per cui tutta la coalizione di Centro-Sinistra si presenta unita a queste elezioni è, per loro stessa ammissione, abbattere Berlusconi. Ciò significa due cose:
A) Non interessa se il Governo ha operato bene o male, ma interessa abbattere personalmente chi sta mantenendo (sia pure faticosamente) la promessa fatta nel 1994, di cambiare l'Italia.
B) «Sotto il vestito, niente»: superato eventualmente il «problema Berlusconi», a quella strana unione non rimarrebbe nessun altro obbiettivo, principio morale o politico comune, requisito indispensabile per poter assumere le decisioni importanti che il governo di un grande Paese richiede. Quindi, non potrebbero governare.
4) Se anche tutte le accuse (mai provate) e gli insulti rivolti in questi anni a Berlusconi avessero un fondamento di verità, nulla sarebbero di fronte all'intreccio perverso di affari e politica, perpetrati per decenni da Prodi e dai suoi compari, che hanno sempre tolto ai poveri per regalare ai ricchi.
Sarebbero nulla, di fronte al monopolio delle Coop rosse, in quasi tutti i settori imprenditoriali e commerciali.
Sarebbero nulla, di fronte alla violenza materiale di certi alleati attuali di Prodi.
Sarebbero nulla, di fronte ai tradimenti contro lo Stato Italiano ed a vantaggio dell'Unione Sovietica commessi, nei decenni passati, da persone fortemente legate a certi alleati attuali di Prodi.
Tutte queste non sono accuse tendenziose, ma fatti storici.
5) Ricordi la faccenda di Prodi e della seduta spiritica del 1978, quando «magicamente» venne indicato il luogo del nascondiglio in cui le Brigate Rosse tenevano prigioniero Aldo Moro? Ricordi che quella incredibile rivelazione permise alle Brigate Rosse di cambiare nascondiglio, prima che arrivassero i carabinieri? Ebbene, prova a pensare che cosa sarebbe successo, a livello mediatico e giudiziario, se la stessa vicenda avesse avuto come protagonista Berlusconi, invece di Prodi. Se riesci ad immaginare questo scenario, puoi avere la risposta a molte domande che da decenni Ti frullano, più o meno inconsapevolmente, nel cervello...
6) Infine ricorda che, se non voti, in realtà voti per Prodi, visto che, da quella parte, almeno per odio verso Berlusconi, a votare ci vanno tutti, anche se l'ideologia è sbiadita (o persa del tutto) ed il programma è solo una somma di contraddizioni gravi.
)
Stella -Sv