Tutti i prodotti della campagna da domani al farmer market

Il Natale bussa alla porta e il primo farmer market cittadino, quello aperto nella sede del Consorzio agrario in via Ripamonti 37, ha organizzato due aperture straordinarie: la prima domattina e la prossima sabato 20 dicembre. Rimane fisso l’appuntamento del mercoledì mattina. L’iniziativa ha riscosso un successo crescente testimoniato dai duemila e passa consumatori che hanno scelto di fare la spesa lì, acquistando latte, formaggio, carne, frutta e verdura direttamente dai produttori lombardi. La filiera corta è piaciuta e la soddisfazione maggiore per i milanesi è stata la qualità dei prodotti in offerta. Basta fare un giro tra i banchetti un qualsiasi mercoledì mattina per verificarlo: la giovane signora oppure il pensionato arrivano anche dall’altra parte della città, sfidando la pioggia o, peggio, la neve come l’altro giorno, pur di riempire il trolley. Il giudizio è unanime: la freschezza del latte e delle mozzarelle, la qualità della carne e degli insaccati, così come della verdura e degli altri prodotti artigianali battono di gran lunga quello che si trova altrove e i prezzi sono interessanti, anche se non tutti stracciati. Per l’anno venturo il coro è unanime: il mercato deve raddoppiare, cioè svolgersi almeno due giorni alla settimana. Come non dar ragione alla piazza: chiunque in tempi di recessione incalzante cavalcherebbe un’iniziativa di successo come questa, ma non le associazioni che rappresentano i produttori agricoli, cioè la Coldiretti e la Confagricoltura di Milano, che invece stanno litigando, impuntandosi su delle vere quisquilie.