«Tutti i volti dell’arte» secondo Caroli e Festa

L’arte, grazie alla sua enorme potenzialità simbolica definisce e anticipa i movimenti della nostra civiltà. Dal vivace dialogo tra Flavio Caroli, ordinario di Storia dell’arte moderna alla facoltà di architettura del Politecnico, e Lodovico Festa, analista politico e giornalista, è nato un libro che analizza i conflitti e i fermenti politici, socio-culturali alla luce degli sviluppi dell’arte contemporanea. I due autori presentano domani (h. 18.30) allo Spazio Krizia di via Manin 21 il loro libro «Tutti i volti dell’arte. Da Leonardo a Basquiat». Interverrà anche Fabio Fazio. Nei secoli le diverse tendenze estetiche hanno caratterizzato le culture e le civiltà, dando forma a interi sistemi di valori e di conoscenze, e hanno costantemente interagito tra loro. Dai profondi significati interiori della pittura di Leonardo alla nascita dell’imperialismo americano vista attraverso l’ascesa dei suoi artisti e critici, dalle influenze sul Novecento della Bisanzio medievale fino alle avanguardie degli anni Ottanta, Caroli riporta l’arte alla sua qualità più pura: la capacità di parlarci di noi stessi e dell’epoca in cui viviamo.