Tutti a lezione di latte e formaggi

È stata presentata nei giorni scorsi a Roma la seconda edizione della campagna di informazione e educazione alimentare «Amico latte» e «Amico formaggio», condotta da Unalat con fondi Ue e nazionali, che ha coinvolto tre ministeri, Salute, Pubblica istruzione e Politiche agricole. L’obiettivo è avvicinare attraverso una serie di incontri tra esperti e alunni delle medie inferiori di tutte le regioni, il mondo della scuola al latte e ai suoi derivati; si tratta di un progetto di tre anni, la cui seconda edizione si concluderà a marzo e sta interessando 1755 scuole, 21mila insegnati e 443mila alunni. «Mi auguro che la nostra iniziativa abbia apportato significativi miglioramenti nelle abitudini alimentari dei ragazzi», ha detto il presidente di Unalat, Ernesto Folli ricordando come nel 2007 i consumi dei formaggi abbiano tenuto, grazie anche all’export, mentre per il Lazio ottime sono state le performance dell’alta qualità (+8 per cento). Nel corso dell’incontro sono stati consegnati i diplomi a Mario Orfeo, Michele Cucuzza, Michele Mirabella e Myrta Merlino, quali testimonial della campagna 2008-09.