Tutti al mare (maltempo permettendo) Ecco come

Parte domani la stagione balneare Prezzi stabili rispetto all’estate 2005 e tutela per il relax

Giacomo Bondi

Nonostante il cattivo tempo, tutto è pronto sul litorale per l’avvio ufficiale della stagione balneare, fissato per domani, 1 maggio. Impegnati in questi giorni negli ultimi ritocchi di restyling, oltre 70 stabilimenti balneari tra Fiumicino, Fregene, Maccarese, Focene e Passoscuro, e 25 chioschi attrezzati, che si presentano alla clientela con «tariffe per servizi stabili» e novità dal punto di vista del relax e del benessere in spiaggia, oltre alle proposte ricreative di animazione e per la sera. «La stagione - sottolinea l’assessore all’Ambiente di Fiumicino, Pasquale Proietti - si apre con una significativa novità: il nuovo contratto con la Fiumicino Servizi ci permette di garantirà la vagliatura e la pulizia tutti i giorni degli arenili non in concessione, e non solo tre volte a settimana come in passato. Gli operatori balneari hanno mantenuto per lo più prezzi stabili per lettini e servizi, nonostante l’aumento dei canoni demaniali». «Abbonamenti e pacchetti particolari hanno tariffe invariate rispetto al 2005 - spiega Cesare Sbaraglia, gestore del Florida a Fiumicino - il lettino, compreso l’ingresso costa 5 euro nella settimana e 6-7 euro, a seconda della tipologia, nel fine settimana». Mediamente, a Fregene, le cifre per i servizi non si discostano di molto. «Ciò che ci conforta - ha aggiunto Proietti - sono i dati positivi riguardo la qualità delle acque, come testimoniato dall’esito dei prelievi commissionati dai balneari di Fiumicino all’Ecocontrol, con assenza di salmonella e valori fecali pienamente nella norma». «Anche al Villaggio dei Pescatori di Fregene - spiega Marco Falsarella, del Singita - abbiamo commissionato come Consorzio del comprensorio prelievi in mare, eseguiti proprio in questi giorni, i cui risultati arriveranno presto». Intanto, però, a fiumicino e dintorni ci sono regole da rispettare per l’estate 2006. Nessuna musica in spiaggia dalle 13 alle 16 per consentire il riposo di bagnanti e residenti, a esempio. «Anche quest’anno abbiamo rinnovato il provvedimento sulla balneazione - ha annunciato il sindaco Canapini - con attenzione alla qualità dei servizi offerti ai bagnanti, come l’obbligo del soccorso a mare e del primo soccorso coniugandolo con il rispetto dei residenti, che in molte aree dei nostri arenili sono veramente vicini alle strutture balneari. L’ordinanza prevede una fascia oraria di tutela finalizzata al riposo, durante la quale sono vietate anche le attività di riproduzione musicale». L’apertura delle strutture è fissata, invece, alle ore 9 della mattina, per terminare non prima delle ore 19 e non dopo le 20. La fascia di arenile di 5 metri dalla battigia dovrà essere lasciata libera allo scopo di consentire il libero transito delle persone, come dovrà essere consentito l’ingresso gratuito, finalizzato al solo transito per l’arenile, anche attraverso i varchi degli stabilimenti più distanti dalla spiaggia libera.