Tutti pazzi per Margaret, a ruba il suo tesoro

I nipoti della regina hanno venduto i beni della madre per pagare la tassa di successione: hanno incassato molto di più

da Londra

A quattro anni dalla sua morte, la principessa Margaret ammirata per «bellezza, stile e buon gusto», non ha perso la magia. Almeno a giudicare dai risultati della vendita organizzata a Londra dei suoi oggetti, che appare avviata verso record assoluti con lotti aggiudicati per prezzi di cento volte superiori alle stime iniziali.
Hanno di che essere contenti i figli della principessa, il quarantaquatrenne Visconte Linley e la quarantaduenne Lady Sarah Chatto, costretti a malincuore a mettere all'incanto i possedimenti della madre per pagare le ingenti tasse di successione sul patrimonio da lei ereditato. Per far fronte ai 4,5 milioni di euro richiesti dal fisco britannico, presto potrebbero disporre di una liquidità di quasi 25 milioni. È questo infatti l'incasso totale che l'asta potrebbe fruttare. Parte dei proventi sarà devoluto ad organizzazioni benefiche come il Princess Margaret Fund, il fondo in memoria di Margaret che tutela i malati di ictus. Fra i lotti più preziosi già battuti dal martelletto dei banditori di Christie’s figura la «tiara Poltimore», il diadema indossato dalla sorella della regina Elisabetta al suo matrimonio nel 1960 con il fotografo Anthony Armstrong-Jones. Il brillante copricapo, che si può scomporre e trasformare in un collier e quattro spille, è stato venduto per per 926.400 sterline (circa 1,35 milioni di euro) a fronte di una stima compresa fra le 150 e le 200.000 sterline.
Il prezioso, cesellato intorno al 1870, deriva il nome da Lady Poltimore, la moglie di un barone per la quale il diadema era stato originariamente creato dai gioiellieri londinesi Garrards. Un portasigarette d'oro di Fabergé è stato venduto per una cifra da capogiro: 209.600 sterline (circa 300 mila euro), nonostante la stima iniziale fosse di sole 2.000 sterline (circa 3.000 euro - 100 volte meno il prezzo di vendita). Tra le altre vendite record spiccano quelle di un orologio di Cartier regalato dalla regina madre a Margaret, battuto per 57.600 sterline (quasi 90 mila euro) nonostante la stima iniziale si aggirasse tra le 2.000 e le 3.000 sterline e quella di un portagioie di Louis Vuitton che la principessa portava con sè nei suoi viaggi. «È la vendita del secolo», ha detto Helen Molesworth, esperta di gioielli per Christie’s.