Tutti pazzi per rugby e beach volley

Dovevano essere i primi momenti di una maratona sportiva lunga più di 37 ore: una notte bianca con più di duecento appuntamenti in programma. E, nonostante la pioggia e il maltempo, lo sono stati. Per il tanto atteso «Mi», dunque, un prologo bagnato che non ha comunque scoraggiato gli sportivi milanesi. Più di 6mila persone hanno visitato il villaggio dello sport, allestito in piazza del Cannone, dove tra l'altro hanno preso vita tornei di calcio e pallavolo con più di venti squadre iscritte. Una folla di 150 bambini si è avvicinata per la prima volta al mondo del rugby, nel Milano Rugby Day, organizzato allo stadio Giurati di via Pascal dove erano presenti un migliaio di spettatori. Più di 3mila persone, infine, ha saggiato la propria mira con arco e frecce al Castello Sforzesco. «Una notte bianca qualsiasi - ha commentato l'assessore allo sport Giovanni Terzi - con questo tempo si sarebbe inevitabilmente interrotta. La notte bianca dello sport è invece proseguita: segno che chi fa sport ha la cosiddetta "pellaccia" dura e non si lascia intimorire dalle condizioni atmosferiche. Un doveroso ringraziamento va dunque fatto a tutte le federazioni che hanno dato una grande dimostrazione di impegno proseguendo nelle attività programmate nonostante il maltempo».
Più forti della pioggia sono stati i campioni del beach volley che, nella beach arena allestita in piazza Duca d'Aosta, si sono contesi fino all'ultima schiacciata l'ambito premio di «King of the beach», il re della spiaggia. La manifestazione, una sorta di vetrina per uno sport nato in riva al mare e quindi molto distante dallo smog e dal cemento di Milano, ha visto la partecipazione di nomi importanti del panorama professionistico nazionale, come Riccardo Fenili, «King of the beach» in carica, Andrea Raffaelli, olimpionico a Sidney nel 2000 e Fosco Cicola. Quest'oggi, dalle 9 alle 18, sono invece previsti tornei amatoriali aperti a tutti. E per tutti quanti volessero continuare ad assaporare le atmosfere di un'insolita spiaggia a pochi passi dalla stazione Centrale, la possibilità è quella di cimentarsi in un vera e propria pista di biglie in sabbia, con tanto di curve paraboliche, allestita nelle vicinanze della beach arena.
L'evento più importante della giornata è certamente l'arrivo della carovana del giro d'Italia in corso Venezia alle 16, ma per chi volesse alla prova le proprie abilità sportive gli appuntamenti sono numerosi. Dalle 10 alle 19, ai giardini di via Palestro, le «Olimpiadi delle famiglie» vedranno il coinvolgimento di tutti i membri della famiglia - dai più piccoli fino ai nonni - in giochi all'insegna del movimento. In piazza Duomo, dalle 11 alle 13, l'olimpionica Margherita Granbassi accoglierà chi si vuole avvicinare al mondo - tutto «stoccate» e «parate» - della scherma. Per gli amanti del baseball, si potrà provare l'ebbrezza di un fuoricampo, cimentandosi nel tunnel di battuta gonfiabile, posizionato al villaggio dello sport in piazza del Cannone. Pallavolisti e cestisti, infine, troveranno pane per i loro denti nelle manifestazioni «Maratona del volley» e «Basket sotto le stelle», organizzati dalle 10 alle 22 negli spazi del Palalido di piazzale Stuparich.