Tutti in piazza a San Fruttuoso

Riccardo Re

Polizia, protezione civile, vigili del fuoco, polizia municipale, corpo forestale, guardia di finanza e carabinieri, tutti in strada. Non si tratta né di uno stato d'assedio né di un' emergenza civile, ma di una manifestazione organizzata dal Centro integrato di Via «Tra le due piazze-S.Fruttuoso».
Forze dell'ordine e commercianti tutti insieme, oggi dalle 10 alle 18 nel quartiere genovese di San Fruttuoso nelle vie principali, da via Tommaso Pendola a via Paggi, passando per piazza Terralba fino a piazza Martinez. Esibizioni, stand, dimostrazioni pratiche che coinvolgeranno tutta la cittadinanza e i giovani in particolare. Una manifestazione importante «che ha richiesto quasi un anno di organizzazione», sottolinea Paolo Derba, presidente del Civ. Una giornata in cui attività divulgative e dimostrative sulla sicurezza stradale e del territorio coroneranno un'intera settimana di iniziative organizzate con successo dal Civ di San Fruttuoso. Le forze dell’ordine con i relativi reparti speciali tenteranno di sensibilizzare l’opinione pubblica sul loro operato illustrando anche i funzionamenti di specifiche attrezzature tecnologiche come il sistema elettronico «falco», etilometri, autovelox o gli equipaggiamenti speciali dei carabinieri subacquei.
Significativa la festa dei Civ che evidenzia anche l’importanza dei commercianti per la sicurezza sul territorio, dove sono protagonisti di un dialogo e di una forte collaborazione con la Prefettura di Genova, le forze dell'ordine e le istituzioni. Fondamentale il ruolo del poliziotto di quartiere, che nella zona rappresenta un collante tra i commercianti e le istituzioni e che attraverso i Civ, come sottolinea Mario Montessoro, responsabile Ascom per la sicurezza, risolve i problemi di comunicazione tra le piccole imprese. Piccole aziende che rappresentano preziose antenne sul territorio, presidi fissi che vigilano e sono in contatto con la realtà sociale in cui operano e per questo assieme alle istituzioni e le forze dell'ordine costituiscono una rete determinante nel migliorare la vivibilità, pur non dovendo prendere posto e responsabilità di chi di competenza. «Un risultato strabiliante» afferma Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio, utile a promuovere l'importanza dei Civ che oggi a Genova, prosegue Odone «sono oltre 45 e hanno coinvolto più di tremila microimprese». Ma in molti, tra cui Comune, Provincia e Prefettura hanno collaborato per la riuscita di questa settimana di festa a San Fruttuoso.
Finale col botto dunque per strada, oggi per una festa che culminerà con la gara podistica «Corsa dell'albero d'oro» al via alle 20.45. Cinque giri non competitivi lungo le strade del quartiere pedonalizzato per l’occasione .