Tutti a piedi sulle tracce di sua maestà la castagna

Un percorso a tappe enogastronomiche per una marcia non competitiva nelle valli dell'entroterra genovese. Prende il via domenica la «Castanealonga» sulla strada del castagno fra San Desiderio e Uscio. L'appuntamento è alle dieci alla scuola comunale di san Desiderio per l'itinerario da due chilometri e all'ex cinema parrocchiale di Uscio per l'itinerario da dieci chilometri. Possono partecipare tutti, anche le famiglie con passeggini. Il costo è di venti euro a testa, cinquanta per le famiglie con bambini. Le iniziative sono state presentate ieri mattina dalla presidente del Gal genovese Marisa Bacigalupo, che coordina i progetti di sviluppo dell'entroterra. Il primo percorso prevede le tappe di Villa Cambiaso, area Prasche. Centro scout Spensley Park e il ritorno a San Desiderio dove si potranno gustare i prodotti tipici realizzati a base di castagne. Sarà organizzata anche una caccia al tesoro con premio finale. Il secondo percorso, più lungo, prevede le tappe di Terrile, Calcinara, Colle Caprile, Monte Serro, Passo dei Casetti e il ritorno a Uscio. Per ciascuno dei «traguardi della montagna» i partecipanti potranno scoprire gli spuntini, a base di castagne e altre prelibatezze dell'entroterra, che saranno offerti dall'organizzazione. Per tutti i partecipanti alle scampagnate del CAST San Desiderio e della Pro Loco di Uscio sono previsti, alla partenza, degli zainetti in omaggio, una mappa del percorso con indicazione delle tappe gastronomiche, del materiale promozionale del territorio e le leccornie enogastromiche a volontà. Si parte da San Desiderio con la tradizionale focaccia alla genovese per continuare con gli antipasti di verdure, bruschette e salame di Sant'Olcese, i primi piatti con le trofiette matte di castagne al pesto e taglierini ai funghi, i secondi piatti con la lonza al purè del mugnaio e bocconcini di carne con cipolle e castagne, i dolci con le castagne e le immancabili caldarroste. A Uscio stessa storia, ma menù leggermente differente. Focaccia e vino bianco al mattino, poi yogurt e latte nostrano con succhi di frutta, cuculi e bibite, castagnaccio e bibite, il pranzo con batolli e trofie di castagna al pesto, arrosto con castagne, crostata di castagne. La strada delle castagne tracciata dal Gal non comprende però soltanto San Desiderio e Uscio, ma si snoda lungo le valli genovesi.