Tutti prodotti rispettosi e più longevi

Quindici anni fa il lancio sul mercato del primo pc eco-compatibile, prodotto a Paderborn, in Germania. Oggi, una gamma di prodotti «verdi» marchiati Fujitsu Siemens che abbraccia server, workstation, notebook e computer desktop per gli utenti professionali e consumer.
Ultimo a debuttare sul mercato, il nuovo pc Scaleo Green Edition, i cui consumi dichiarati si riducono fino al 27%; sull’inedito modello, che si avvale di una Cpu Pentium Dual Core, Ram da 1 Gb e hard disk da 160 Gb, è anche installato un software specifico per ridurre gli sprechi di energia. Tra i server, il più efficiente e silenzioso è siglato Primergy Tx120, già premiato con l’Innovation Award a EcoHitech 2007 per i consumi ridotti (il 40% in meno), il design compatto, il basso livello di rumorosità e di emissioni termiche: dai dati di targa si evince un assorbimento massimo di 163 Watt, per conseguenti economie di circa 150 euro l’anno rispetto allo standard. Inoltre, il produttore assicura che il rumore prodotto complessivamente dalla ventola e dai drive non supera i 31 dB, la metà di quanto si rileva sui tower server tradizionali: un beneficio per le aziende prive di una sala computer separata. A promettere una riduzione dei consumi altrettanto cospicua sono poi i pc professionali della serie Esprimo, contrassegnati dalla certificazione Energy Star 4.0, e i notebook della gamma Lifebook. Gli uni vantano in particolare una presa commutata utile a dimezzare il consumo del monitor, mentre gli altri sono muniti di un pulsante ad hoc (EcoButton) capace di estendere la durata delle batterie attraverso una minore richiesta di energia da parte dei componenti primari. Anche i display Fujitsu Siemens contribuiscono al risparmio: rispetto ai vecchi monitor Tft i modelli ScenicView e ScaleoView permettono di economizzare, ciascuno, circa 4,5 euro l'anno.