Tutti in salute per la trasferta di Arezzo

Dalle porte chiuse non trapelano gli esperimenti di Gasperini, svolti sotto gli occhi del vicepresidente Pastorello, ma di sicuro alcune buone notizie escono da Pegli. Stellini, Greco e Rossi che nei giorni si erano allenati chi poco e male e chi per nulla, sono tornati tutti in campo assieme ai compagni e hanno tutta l’aria di poter essere considerati abili e arruolati per la trasferta di domani pomeriggio ad Arezzo. L’unico dubbio riguarda il difensore, ma c’è ottimismo.
Il tecnico rossoblù che deve rinunciare oltre ad Adailton, anche agli squalificati Fabiano e De Rosa, non si trova però in emergenza come sembrava ad inizio settimana. In difesa Criscito farà il centrale e sarà coadiuvato da Bega e Masiello con Stellini in alternativa. A centrocampo Galeotto, Milanetto, Coppola e Juric. In attacco Rossi, Gasparetto e Di Vaio sembrano rappresentare il tridente di partenza, anche se Leon scalpita per un posto e Botta, nel caso di un avvio più prudente, potrebbe sostituire Rossi che a questo punto scalerebbe a centrocampo nel ruolo di Galeoto o di Juric.
L’ultimo allenamento di questa mattina a cui seguirà la conferenza stampa di Gasperini chiarirà molte cose sull’aspetto tattico del match che non lascia tranquillo il Genoa. Da Galeoto a Criscito, infatti, tutti hanno ammonito a non sottovalutare un avversario che è all’ultimo posto della classifica in virtù della penalizzazione iniziale e che con l’arrivo di Sarri in panchina sta giocando pure bene, sfruttando al meglio un giocatore valido come Floro Flores.
I rossoblù saranno seguiti in Toscana da circa un migliaio di sostenitori.
La partita verrà diretta da Palanca di Roma che nel caso dovesse concedere un rigore ai rossoblù vedrebbe andare sul dischetto Milanetto che ieri ha provato molte soluzioni dagli undici metri dopo gli errori in serie di Greco, Adailton e Leon.