Tutto un altro film

I registi Francesco Papa e Silvano Scasseddu non sono stelle della nostra cinematografia. Ma, rilasciati dopo un mese e mezzo di detenzione in Kenia per un errore giudiziario, avrebbero voluto almeno trovare un posto sul primo volo per l’Italia. E invece no. Protesta Antonio Satta, dell’Udeur: fossero stati cineasti blasonati sarebbe arrivato l’aereo di Stato. Come non dargli ragione. Si fosse trattato di Moretti o Benigni sarebbe stato tutto un altro film.