Tutto esaurito al Palalido Con Fini e Berlusconi parte la campagna del Pdl

Più di 300 giornalisti accreditati. Dirette on line, troupe anche dal Giappone. Attese 8mila persone

Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini al Palalido. Appuntamento alle 10.30 in piazza Stuparich per il Popolo della libertà. Via ufficiale alla campagna elettorale. Occasione per essere protagonisti di quello slogan «Rialzati, Italia!» nella città che, in questi anni, ha visto tradurre gli ideali e i valori del centrodestra in fatti concreti.
Un bagno di folla - sono attese più di sette-ottomila persone - nel Palalido capace di ospitare tremila posti a sedere e, quindi, anche per questo sono a disposizione alcuni maxischermi dove seguire gli attesi interventi del leader del Pdl e del presidente di An. E proprio a Fini - dopo l’inno di Mameli - tocca aprire la kermesse, con alle spalle il simbolo del Popolo della libertà in versione maxi. La scenografia di Mario Catalano è sobria e curata nei minimi dettagli: sfondo bianco, un podio, il maxi-simbolo e, naturalmente, colonna sonora menomale che Silvio c’è inno cult del Popolo della libertà.
A seguire l’evento, a scoprire le sette missioni del Pdl per il futuro del Paese messo in ginocchio dalla sinistra, sono accreditati quasi trecento giornalisti e decine di testate televisive giapponesi, tedesche, svizzere e inglese. Ma sono previste inoltre una quindicina di trasmissioni in streaming e, tra queste, segnaliamo la possibilità di seguire on line sul sito www.votaberlusconi.it gli interventi di Berlusconi e di Fini.
Ma l’appuntamento delle 10.30 al Palalido (piazza Stuparich) non è solo l’apertura della campagna elettorale con la cura Berlusconi per «rialzare l’Italia». Stamani intervengono anche i leader dei «piccoli partiti» che hanno aderito al Pdl, da Gianfranco Rotondi a Carlo Giovanardi, da Lamberto Dini a Alessandra Mussolini e Sergio De Gregorio. E in prima fila nel parterre c’è anche Roberto Formigoni che conferma la sua candidatura come capolista al Senato per «portare più Lombardia, più Nord a Roma».
E se il governatore guida la squadra del Senato, Berlusconi e Fini sono alla testa delle liste per la Camera. Liste con candidati all’insegna della competenza e della professionalità che stamani saranno presentate al Popolo della libertà. Per Montecitorio ci sono, tra gli altri, Giulio Tremonti, Stefania Craxi, Sandro Bondi, Mariastella Gelmini, Luigi Casero, Maurizio Lupi, Gaetano Pecorella, Mariella Bocciardo e Ombretta Colli. Ma anche Mario Valducci, Laura Ravetto, Giuseppe Romele, Antonio Palmieri e Chiara Moroni. Tra le new entry di Forza Italia segnaliamo l’assessore lombardo Giancarlo Abelli, il consigliere regionale Giancarlo Serafini, l’europarlamentare Mario Mantovani, la responsabile dei giovani azzurri Lara Comi e anche il ritorno in Parlamento di Fabio Minoli.
Torna a Roma in quota An pure l’europarlamentare Cristiana Muscardini insieme a Ignazio La Russa, Andrea Ronchi, Paola Frassinetti e Riccardo De Corato. E, tra gli altri, corrono new entry gli assessori regionali Massimo Corsaro e Viviana Beccalossi.