Tutto pronto per le semifinali con «partenza» dal 14 luglio

Con le due tappe conclusive di Asiago, green “ospitato” sull’omonimo famoso altopiano, e di Tirrenia, il Challenge ha concluso la fase preliminare di questa avvincente edizione 2006. Lo ha fatto seguendo l’abituale fil rouge che contraddistingue da sempre il Torneo: grande professionalità nell’organizzazione, competizione ai massimi livelli (ben 72 i team in gara nelle due tappe) e fiato sospeso sui risultati conclusivi fino all’ultima buca. Strepitoso,al riguardo, il 92 messo a segno al Cosmopolitan.
Per le ultime 8 squadre semifinaliste – che si sono dunque aggiunte alle 113 già qualificate – ora non ci sarà neppure il tempo di riprendere fiato, visto che le semifinali sono ormai alle porte. Si giocherà dal 14 al 20 luglio, per decretare le 16 squadre finaliste dell’edizione 2006. Ai 64 top player si aggiungeranno altri 16 giocatori, “eletti” dalle semifinali di ripescaggio del primo settembre. La novità proposta dal Corporate è proprio questa: una seconda fase di qualificazione riservate alle migliori 60 squadre tra le non qualificate per le semifinali regionali di luglio (una squadra netto e una lordo di ogni gara).
Ai primi di settembre si definirà quindi il lotto delle 20 squadre – e degli 80 giocatori - che accederanno alla finale nazionale che si disputerà con un’esclusiva crociera sul Mediterraneo dal 22 al 29 ottobre. È già tempo di bilanci, quindi. Il calendario gare è stato lungo e impegnativo, ma il risultato finale merita il voto d’eccellenza. A differenza della passata stagione, ad esempio, nessuna gara è stata rinviata per brutto tempo.
Nel complesso il Challenge ha coinvolto 330 team, per un totale di oltre 1.800 giocatori.