Alla scoperta di TuttoFood, domenica apre alle 8.30

Al via la maxi-fiera delle eccellenze agroalimentari in concomitanza con Expo. Anticipati gli orari d'ingresso e chiusura per gli operatori. Più di 2.800 espositori con i prodotti italiani in primo piano

Eccellenze italiane e internazionali dell’agroalimentare: TuttoFood 2015 apre i battenti del quartiere espositivo di Fiera Milano a Rho domenica 3 maggio e va avanti fino al 6 maggio. Quattro giorni aperti agli operatori che hanno un’anima business con l’obbiettivo di valorizzare i prodotti italiani nel mondo in una settimana speciale, perché TuttoFood si svolge in concomitanza con Expo Milano 2015 che è a poca distanza dalla Fiera. E proprio per consentire ai visitatori in Fiera Milano di non perdere l’occasione di visitare a fine giornata anche l’Esposizione Universale, gli orari saranno anticipati, con l’apertura alle 8.30 e la chiusura alle 17.30.

TuttoFood accoglie 2.838 espositori, in rappresentanza di 7.000 marchi, una superficie totale di 180 mila metri quadri lordi distribuita su 10 padiglioni, cifre che ne fanno la terza fiera agroalimentare in Europa (con un “salto” di due posizioni rispetto al 2013). Tra i settori protagonisti del Salone quello Carne e Salumi, cresciuto del 40% rispetto al 2013, il dolciario con Dolce Italia, il cui numero di espositori è raddoppiato arrivando a 333 espositori, il Lattiero Caseario e i Surgelati, anch’essi più rappresentati, il Multiprodotto, che occupa il doppio degli spazi rispetto al 2013 arrivando a 1044 aziende e l’Ho.re.ca. e Beverage, che ha visto la presenza delle aziende del settore acque minerali e birra crescere rispettivamente del 50% e del 130% per un totale di 310 aziende

A queste realtà si sono aggiunti in questa edizione un intero padiglione dedicato al Vending, con una special edition di Venditalia, realizzato in collaborazione con Confida, si è fortemente ampliato e potenziato il settore del Green Food che ha triplicato i volumi, grazie ad un’area dedicata che verrà completata da uno spazio showcooking. Infine, a TuttoFood 2015 debutta il settore Ittico, che dà spazio per la prima volta a una delle grandi tipicità del nostro Paese e alle sue tante potenzialità di mercato. Accanto alle realtà fortemente localizzate e italianissime, non manca l’offerta di aziende estere, circa 400 gli espositori, cresciute dell’80% e provenienti da 43 nazioni.

A chi è destinato TuttoFood? A tutto il mondo che fa del food il proprio business: così a livello internazionale ci saranno oltre 2100 hosted buyers, provenienti tra gli altri Paesi da Regno unito, Stati Uniti, Germania, Belgio e Francia, Paesi tra i più rappresentati. Ma anche il canale della grande distribuzione trova al Salone la varietà dell’offerta che cerca. Così non mancheranno tra i buyers i rappresentanti della gdo, come Esselunga, Carrefour, Auchan, Rewe, Sma, Conad, Eurospin, Sisa, Il Gigante, Coop, In’s, Lidl, Migros, Pam e La Rinascente.

GLI APPUNTAMENTI DI DOMENICA

Non solo esposizione ma momento di riferimento del settore anche per appuntamenti i convegni. Domenica, tra gli altri, ci saranno alle 11.55 l’incontro Celiachia e patologie legate al glutine (pad.6 E09 F18), organizzato da Gluten Free Sensitivity; alle 15 olio di qualità con la Presentazione delle filiere tracciate Unaprol al Sirena d’oro 2015-profili sensoriali (Pad 6, area Unaprol); alle 11.30 e alle 14.30 Fipe, presso il suo stand (Pad. 14 stand M47-N40), indaga case histories di successo sul tema Nuovi trend, nuovi format fra le aziende legate ai prodotti di bar e caffetteria. Da segnalare anche il convegno Seafood Made in Italy: I prodotti ittici italiani nel mercato del terzo millennio (Pad. 5 T20 Area Academy). E prende il via anche Ciseta, il 12° Congresso Italiano di Scienza e Tecnologia degli Alimenti, presso la Sala Gemini del Centro servizi. Inoltre, la TuttoFood Academy, l’area dimostrazioni e formazione del Salone, è declinata in tre aree speciali con eventi ogni ora, nel settore del Multuprodotto, nel settore Ittico e nel settore Ho.Re.Ca e Beverage.