TuttoFood, prenotati il 92% degli spazi per il business agroalimentare

Il salone internazionale in programma a Fiera Milano dall'8 all'11 maggio incorona Milano capitale del food italiano. Oltre 2.200 top buyer esteri, visitatori professionali da 110 Paesi. Nuovi trend dei consumi e scienza dell'alimentazione. A Milano anche Week&Food, il nuovo fuorisalone

TuttoFood corre veloce per portare Milano ad essere, dopo Expo, la capitale dell’agroalimentare e del food italiano. Capitale internazionale - per la precisione - come è diventato rapidamente il Salone lanciato da Fiera Milano che aprirà i battenti nel polo espositivo di Rho da lunedì 8 a giovedì 11 maggio prossimi.

Con molte novità, va sottolineato, tra le quali Spazio Nutrizione e un fuorisalone Week&Food ricchissimo di eventi in città. A dimostrazione di come una fiera può diventare modello in grado di legare prodotti esposti e nuovi trend dei consumi con scienza e cultura della sana e corretta alimentazione ed eventi in grado di coinvolgere il grande pubblico e fare da volano turistico. TuttoFood ha anche commissionato a Ipsos la ricerca Agroalimentare falsi miti e nuove verità per comprendere fino a che punto i trend individuati dagli operatori corrispondono ai desiderata dei consumatori per sviluppare un’offerta più efficace.

TuttoFood quest’anno consolida la sua posizione con il 92% degli spazi espositivi prenotati, sold out. Folte anche le liste d’attesa per settori come TuttoMeat, (carne e salumi), TuttoSweet (dolciario), TuttoDrink (Ho.Re.Ca. e beverage), TuttoDairy (lattiero-caseario) e diversi settori multiprodotto. Le nazioni più rappresentate tra gli espositori Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Paesi Baltici e Scandinavia dall’Europa; Usa, Canada, Messico e Brasile dalle Americhe; Emirati Arabi dal Medio Oriente; Singapore, Cina e Hong Kong dall’Asia, molti dei quali mercati chiave sui quali TuttoFood 2017 ha avviato progetti focus.

E sul fronte importantissimo dei buyer stranieri ne accoglierà 2.200, selezionati con Ice-Ita: avranno a disposizione una nuova piattaforma di matching per l’agenda di incontri business to business. Rappresentanze particolarmente numerose arriveranno da Usa, Europa (in particolare Germania, Francia e Spagna) Nordamerica (Messico) e Sudamerica (Brasile), mentre sono attesi visitatori professionali da ben 110 Paesi. Sono anche previsti nei luoghi di produzione delle eccellenze italiane dopo il salone.

“Uno dei ruoli chiave di una manifestazione di successo è essere un barometro delle tendenze, che supporta gli operatori in questo processo – ha spiegato Roberto Rettani, presidente di Fiera Milano –. Sul lato del matching, stiamo effettuando importanti investimenti sui buyer esteri, che verranno coinvolti anche in post-tour in Italia alla scoperta dei luoghi di produzione. Inoltre continuiamo ad ampliare il percorso espositivo con nuove aree che vanno a coprire segmenti in crescita e nicchie di eccellenza. E, con il nuovo fuori salone Week&Food, portiamo l’offerta di TuttoFood nelle location più belle della città per diventare il cuore business di Milano Food City, la nuova settimana del cibo di qualità organizzata da Comune di Milano, Regione Lombardia e Confcommercio Milano”.

Non a caso infatti, l’edizione 2017 è stata presentata a Palazzo Bovara dove Confcommercio nell’ambito del progetto FoodFriends proporrà un evento tra i più interessanti della Week&Food e il segretario generale di Confcommercio Marco Barbieri, nel portare il saluto dell’associazione ha sottolineato tra l’altro l’importa di fare squadra auspicando che le attività del settore agroalimentare possano essere inserite fra i progetti del grande polo attrattivo del post Expo.

Tra le novità dell’edizione 2017 due nuove aree nate dall’accordo con Veronafiere: Fruit&Veg Innovation e Wine Discovery, dedicata alle eccellenze del vino curato da Vinitaly International Academy. TuttoHealth è invece l’area dedicata ai prodotti salutistici, bio, vegetariani-vegani, che integra Spazio Nutrizione e ha ricevuto il patrocinio di ministero della Salute. Infine TuttoSeafood sarà completata da un’area dedicata alle risorse marine sostenibili in collaborazione con Blue Sea Land, Expo internazionale dei distretti agroalimentari di Mediterraneo, Medioriente e Africa.

Retail Next darà visibilità alla grande distribuzione distribuzione, in collaborazione con Daymon Worldwide, grazie a spazi di matching e momenti di approfondimento. Nella stessa direzione ’accordo sottoscritto con l’Alleanza Cooperative Italiane - Settore Agroalimentare, che incrementerà la partecipazione di decisori d’acquisto qualificati dalle oltre 5.000 coop aderenti, che abbracciano tutti i settori merceologici e includono importanti insegne della gdo italiana.

Informazioni: www.tuttofood.it