TuttoFood, crescono operatori e buyer: oltre 82.550 i visitatori

Sempre più internazionale il salone dell'agroalimentare di Fiera Miano. Le presenze sono salite del 3 per cento rispetto all'ultima edizione, il 21 per cento stranieri

Chiusura in crescita per TuttoFood 2019, con il 3 per cento di visitatori in più rispetto all’edizione passata. Successo decretato non solo dai numeri ma soprattutto dalla qualità con cui il salone - sia per le aree espositive, sia per i prodotti - si è presentato con le proposte di 3.079 brand italiani ed esteri presenti alla manifestazione di Fiera Milano. Sono stati infatti 82.551 gli operatori presenti, 21 per cento dei quali stranieri provenienti da 143 Paesi, con 12 new entry da mercati importanti come America Centrale, Medio Oriente e Nord Africa.

Conferma del ruolo di TuttoFood come hub internazionale strategico e player globale per un settore chiave per l’economia italiana come quello dell’agroalimentare. Ruolo sottolineato dalle presenze istituzionali del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio.

Grandi aziende e Pmi del food, una filiera - va sottolineato - presente al gran completo in tutti i segmenti dell’offerta con la presenza per la prima volta anche del vino, hanno fatto crescere ulteriormante l’interesse per la manifestazione. I primi 10 Paesi esteri di provenienza dei visitatori professionali sono stati, nell’ordine, Usa, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito, Cina, Canada, l’area Benelux, Giappone e Federazione Russa. Importante poi la presenza delle delegazioni dei buyer e dei top buyer, che ha visto Ita-Ice Agenzia a fianco di Fiera Milano. E sono stati più di 1.414 i giornalisti e 325 i blogger italiani ed esteri accreditati.

Incontri business tra venditori e compratori ma anche grande interesse e affluenza per gli oltre oltre 250 eventi collaterali organizzati nei quattro giorni di fiera, come quelli dedicati a blockchain, retail e Intelligenza Alimentare, il nuovo format lanciato da Fiera Milano Media. E come sempre apprezzati e seguiti gli show-coocking e le dimostrazioni degli chef che hanno animato TuttoFood. Tra i padiglioni e gli stand gli espositori hanno messo in mostra prodotti della tradizione e innovazione con le novità dei superfood, in un contesto caratterizzato dal forte ritorno all’utilizzo e alla valorizzazione di materie prime di pregio perché il filo conduttore è stato quello del cibo di qualità e dell’innovazione di prodotto con lo sguardo rivolto anche alla salute, alla corretta nutrizione e alla sostenibilità.
Ieri è stata anche l’ultima giornata anche per Milano Food City, il “fuorisalone” a cui TuttoFood ha contribuito con un importante palinsesto di appuntamenti caratterizzati che hanno riscosso una grande partecipazione di pubblico in tutte le location cittadine dove sono stati organizzati legando sempre più la manifestazione a Milano.

L’appuntamento con l’ottava edizione di TuttoFood è a fieramilano dal 17 al 20 maggio 2021.