La tv digitale in Liguria slitta almeno a metà del 2011

Slitta di almeno sei mesi, si parla della metà del 2011, lo spegnimento della televisione analogica in Liguria. In gergo tecnico si chiama «switch off» ed è il passaggio definitivo alle trasmissioni digitali che era stato previsto per il prossimo autunno. In pratica, quello che è già accaduto in alcune regioni d’Italia, ma non in tutte. Alcune regioni del nord che fino ad oggi erano a metà del guado passeranno al digitale dal 15 ottobre al 15 novembre: lo ha comunicato il ministero per lo Sviluppo Economico, con riferimento al Piemonte Orientale, e alla Lombardia, oltre che all’Emilia Romagna, al Veneto e al Friuli Venezia Giulia. Per la Liguria, che già è stata raggiunta dal digitale terrestre, il passaggio ultimo è rimandato a data da definire. In pratica chi oggi ha un televisore dotato di decoder incorporato può già sintonizzarsi su alcuni canali digitali che in analogico non esistono come Rai4, Iris, Boing, La5 e alcuni altri come Rai Storia o Rai News. Chi invece possiede un televisore più vecchiotto o non ha ancora il decoder può comunque seguire le trasmissioni di Rai, Canale 5, Rete 4 senza problemi. La complessità tecnica del piano nazionale di assegnazione delle frequenze fa sì che lo switch off per la Liguria abbia bisogno ancora di tempo anche al fine di valutare la compatibilità radioelettrica con l’area tecnica toscana. I tempi sarebbero stati ulteriormente dilatati a causa della difficoltà di trovare un accordo in sede nazionale con le emttenti locali che devono trovare una collocazione tra i canali.