Tv: finale Mediafriends Cup il 16 dicembre a Roma

In campo per l'Ail, l'associazione contro le leucemie, la Nazionale Italiana Cantanti, la Mediaset Stars (al suo debutto) e la squadra del Grande Fratello. Diretta su Canale 5, presenta la serata Federica Panicucci. Alfonso Signorini ospiterà i vip presenti nel suo salotto

È stata presentata oggi nella sede della Regione Lazio la finale della Mediafriends Cup, che si terrà il 16 dicembre a Roma, allo stadio Flaminio. Si tratta di un evento sportivo finalizzato a raccogliere fondi per l'associazione italiana contro le leucemie (Ail). La cifra ricavata dalla vendita dei biglietti, e quanto ricevuto come donazione (attraverso il numero solidale 45508), verranno totalmente destinati ai progetti di assistenza domiciliare ematologica pediatrica dell'ospedale Bambin Gesù e all'Umberto I.
La conduzione dell'evento, che verrà trasmesso in diretta televisiva su Canale 5 a partire dalle ore 21.10, sarà affidata a Federica Panicucci con la telecronaca di De Zan e Valenti. Nella terna arbitrale Stefano Farina, ex arbitro di serie A, e due assistenti di campo donne. Alfonso Signorini, poi, affiancato da Elena Santarelli, ospiterà di volta in volta nel suo salotto i vip presenti: hanno confermato la loro partecipazione, per ora, Valeria Marini, Sabrina Ferilli e Lino Banfi. In campo la Nazionale Italiana Cantanti, la Mediaset Stars (al suo debutto) e la squadra del Grande Fratello. Fra i big in campo Enrico Ruggeri, Luca Barbarossa, Alex Britti, Claudio Amendola e Matteo Branciamore.
Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, intervenuta alla conferenza stampa, ha sostenuto «di dare tutto il suo appoggio a manifestazioni a sostegno dell'assistenza domiciliare del malato». In linea con la politica della giunta regionale, «il sistema ospedaliero dovrebbe dirigersi sempre più verso questa direzione», ha precisato. Mandelli, presidente dell'Ail, ha esortato il pubblico alla solidarietà: anche un solo biglietto venduto, ha detto, significa migliorare la vita di un bambino malato.