«La Tv della libertà è utile alla gente e alla politica»

«Mi sembra che il Paese in questo momento non si stia allontanando dalla politica, ma da una certa politica, e dalla politica di una certa parte politica»: Silvio Berlusconi, intervenendo alla prima trasmissione della «Tv della liberta», il canale dei Circoli della libertà creati dall’imprenditrice Michela Vittoria Brambilla, ha sottolineato come questa iniziativa sia luogo ideale per dar voce «alla gente, che mai come oggi ha voglia di partecipare». Uno strumento come questa tv, ha detto il leader della Cdl, può contribuire a «far venir meno quello scollamento tra la politica e i cittadini che ha portato qualcuno a parlare di una crisi della politica». Ma secondo Berlusconi si tratta appunto di uno scollamento «da una certa politica»: «Mai in questi altri anni, più di dieci, in cui mi sono trovato a fare campagna elettorale in giro per l’Italia - ha detto - ho avuto attorno a me un interesse, un entusiasmo, una passione e una partecipazione come ho avuto in quest’ultima campagna elettorale». «Quindi - ha aggiunto Berlusconi - io credo che la gente abbia voglia di partecipare, che abbia tante cose da dire e che voglia dirlo in modo diretto». Secondo Berlusconi, è quindi «il momento giusto per dare voce alla gente che finora non si è interessata di politica». Innanzitutto «attraverso i Circoli, che sono delle formazioni pre-politiche» e con «questa televisione, strumento utilissimo».