La tv «in linea» merita una festa

Carlo Giovanelli

Nello studio 5 di Cinecittà, mega party su invito del brillante presidente Vincenzo Novari per la nascita di La 3, la prima vera tv digitale mobile. La serata, senza musica e balli per rispetto dei tre carabinieri morti a Nassiriya, ai quali è stato tributato da tutti i presenti un commosso applauso. Al richiamo di Tiziana Rocca, bravissima addetta stampa, molti i vip intervenuti. Tra essi si ammiravano Valeria Marini, in rosso, la stupenda Edwige Fenech, in nero, la sfavillante Patrizia Pellegrino, abbronzantissima, col suo imprenditore Stefano Todini, l’arguto Roberto D’Agostino con la moglie Anna, il brillante Jimmy Ghione con la consorte, l’aitante Fabio Fulco, lo stilista Renato Balestra, il bravo Alberto Laurenti, il brillante Fabrizio Rocca con la sua bella sposa Stefania, il regista Giulio Base, il bel Raffaello Balzo, in smoking luccicante, Sara Ricci in nero, la frizzante Antonella Elia, la seducente Angelica Russo, l’elegante Daniela Rosati, la sensuale Linda Batista, Maria Giovanna Elmi, la bella Carolina Marconi e tanti altri.