«Twilight» vampirizza ancora il botteghino

La fame di vampiri non si placa, nonostante le tante alternative proposte nei fine settimana. Breaking Dawn - Parte 1 è ancora il film più visto in Italia con un incasso complessivo che si sta facendo interessante. L’ultimo capitolo della saga di Edward e Bella ha già portato a casa, infatti, quasi due milioni di euro in più del primo Twilight; e non è ancora finita. Buono l’esordio del divertente Anche se è amore non si vede, diretto ed interpretato dal duo composto da Ficarra e Picone; la commedia, che strappa numerose risate in sala, è seconda con 2.130.852 euro. Dal terzo al quinto posto del box office troviamo altrettante pellicole debuttanti; sarà così fino al lungo ponte natalizio. In particolare, Real Steel, incrocio disneyano tra Rocky e Over the Top, è finito sul gradino più basso del podio con quasi un milione di euro. Solo quarto, invece, l’atteso sequel del cartoon vincitore di Oscar Happy Feet 2 (che godeva anche del rincaro del 3D) tallonato dal simpatico Tower Heist, interpretato dal redivivo Eddie Murphy. Resiste la bella favola dell’italiano Scialla! (sesto), bella opera prima dello sceneggiatore Francesco Bruni; così come ritroviamo in top ten Il Re Leone 3D, aggiornamento con occhialini del cartoon che spopolò diversi anni orsono. Dietro i meno azzeccati Anonymous ed Immortals, fa capolino la novità Miracolo a Le Havre, il film di Aki Kaurismaki che, per una volta, mette d’accordo il pubblico e la maggior parte della critica. Intanto, Che bella giornata con Checco Zalone ha vinto il «Biglietto d’Oro 2010-2011», il riconoscimento che l’Anec (Associazione nazionale esercenti cinema) assegna al film campione d’incassi di ogni stagione cinematografica (ha preceduto La Banda dei Babbi Natale del trio Aldo, Giovanni e Giacomo); Medusa Film ha prevalso, invece, tra le case di distribuzione.