Con gli U2 il rock dà le vertigini

Partita il 28 marzo da San Diego, la tournée è la prima occasione per ascoltare dal vivo le canzoni dell’ultimo cd

Pier Francesco Borgia

Previsioni rispettate. I 400 biglietti aggiuntivi messi in vendita ieri per il concerto che gli U2 terranno sabato all’Olimpico sono andati esauriti in breve tempo. Un risultato da record per un evento che si annuncia già come eccezionale. Quando venne aperta la vendita dei biglietti, esattamente sei mesi fa, si registrarono lunghe code fin dal primo mattino davanti agli sportelli delle prevendite abituali. Bastarono poche ore - anche in quel caso - per arrivare al confortante «sold out». Evidentemente il passaparola e il confortante giudizio di pubblico e critica che - in giro per il mondo - ha già avuto modo di assistere a una tappa del «Vertigo Tour 2005» non lasciava dubbi.
Il tour, partito il 28 marzo da San Diego in California, porta in giro per il mondo una band confortata dalla propria scelta tradizionalista. Il cosiddetto «ritorno alle origini», celebrato nel nuovo cd How to dismantle an atomic bomb, ha riscosso il gradimento del pubblico (oltre 7 milioni di copie vendute). Non si tratta, però, di un semplice ritorno al suono delle origini. Bono e compagni hanno rispolverato la vena creativa più sensibile ai temi civili, in un tempo in cui la parola terrorismo ha preso facilmente il posto di incubo collettivo numero uno. Quell’incubo che solo qualche lustro fa sarebbe stato abitato dagli spettri delle bombe atomiche.
How to dismantle an atomic bomb promette già dal primo ascolto tanto rock «vecchia maniera». Quasi un condensato della storia del rock e un trattamento elettrico dominato dalla chitarra di The Edge, i cui riff sono stati la partenza di molti degli ultimi brani della band dublinese.
Di acqua sotto i ponti del Liffey ne è passata abbastanza da quando quattro ragazzi irlandesi (ancora senza contratto) infiammavano concerti con migliaia di persone accorse in virtù di un semplice passa parola. Ora basta l’annuncio della vendita di migliaia di concerti ed è un attimo. Che va colto davvero in fretta.
L’apertura dei cancelli dello stadio Olimpico avverrà alle 13. Alle 18.30 si esibiranno Ash e i Feeder, scaldando il pubblico per l’esibizione di Bono e compagni in programma per le 21.