Ubi Banca Private valorizza gli investimenti

Da oggi Gianluca Bisognani è il nuovo responsabile del Private banking di Ubi Banca, terza forza nel panorama italiano, con circa 36 miliardi di euro di attività gestite per conto di oltre 63.000 clienti. Il suo ingresso avviene a seguito della nomina di Diego Cavrioli a direttore generale di Ubi Pramerica.
Bisognani, che già ricopriva il ruolo di responsabile commerciale del Private banking del gruppo Ubi dal 2006, potrà contare sulla collaborazione di Carletto Biolcati e di Andrea Gorlato. Biolcati è il responsabile della struttura di advisory per i clienti High-Net-Worth di Ubi Banca, mentre Gorlato è stato di recente nominato responsabile commerciale Private, dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile comunicazione e marketing del gruppo.
Ubi Private Banking si contraddistingue sul mercato per l’attenzione al cliente e il forte radicamento nel territorio, assicurando qualità e omogeneità dei servizi offerti alla clientela di tutto il gruppo tramite il coordinamento di reti distributive dedicate: 350 banker in 122 filiali guidati dai responsabili Private delle nove Banche Rete del Gruppo (Banca Popolare di Bergamo, Banco di Brescia, Banca Popolare Commercio e Industria, Banca Regionale Europea, Banca Popolare di Ancona, Banca Private Investment, Banca Carime, Banco di San Giorgio, Banca di Valle Camonica).
La consulenza personalizzata su tutte le esigenze del nucleo familiare Private rimane l’elemento distintivo del Private banking di Ubi Banca, con un approccio che abbandona logiche di prodotto ed è finalizzato a individuare soluzioni su misura ai bisogni del cliente. Con questi obiettivi è stato sviluppato un processo rigoroso di consulenza sugli investimenti, l’Active Wealth Advisory®, che si avvale delle competenze specialistiche di professionisti dedicati e di un’evoluta piattaforma tecnologica, che consentono un’accurata valutazione delle caratteristiche e delle necessità del cliente, la definizione di efficaci strategie di costruzione del portafoglio, nonché un controllo costante dell’evoluzione del patrimonio nel tempo. Nella gamma di soluzioni personalizzate per i clienti private sono anche presenti la consulenza sulla protezione e la pianificazione del patrimonio familiare e aziendale e la valorizzazione del patrimonio immobiliare. In questo contesto «Time for Execellence» (vedi altro articolo in pagina) rappresenta un’altra iniziativa importante e di rilievo nel panorama del Private banking, specie in un momento di contingenza come quello attuale, in cui l’attenzione verso i clienti diventa un fattore premiante.
Ubi Banca è organizzata in base a un modello federale, polifunzionale e integrato: si articola in una capogruppo che accentra le funzioni di governo, di controllo, di coordinamento e di supporto, alla quale fanno capo le nove Banche Rete, incaricate dei rapporti con il territorio storico di riferimento, e l0ampia gamma di società prodotto. Ubi Banca è prevalentemente Retail (79% dei ricavi), ma con una tradizionale presenza nel settore delle piccole e medie imprese, e una clientela private che la colloca tra i primi operatori del segmento in Italia.