Ubi Banca sempre più partner delle Pmi

Ancora nuovi arrivi in casa Ubi Banca, il terzo gruppo bancario italiano per capitalizzazione di Borsa. Li presenta Elisabeth Rizzotti, responsabile mercato retail banking: «Con “Utilio Speciale Pmi” e “Speciale Affari” Ubi Banca fornisce una risposta concreta, flessibile e innovativa per le esigenze delle piccole e medie imprese e dei piccoli operatori economici: Artigiani, commercianti al dettaglio, liberi professionisti hanno ora la possibilità di associare alla semplicità tipica di un conto corrente la flessibilità della personalizzazione del prodotto. Il cliente, infatti, ha la facoltà di scegliere, a fronte del pagamento di un canone fisso mensile corrispondente, i servizi bancari, assicurativi ed extrabancari da abbinare al package all’interno di una lista prefissata e in quantità differenziata a seconda della versione del prodotto selezionato, in una logica di tipo pay-per-use».
Infatti, oltre ai tradizionali prodotti bancari inclusi nel canone (per esempio, conto corrente e carta di credito) è possibile abbinare, a scelta, l’Internet banking o il servizio Pos. Per quanto riguarda invece i servizi assicurativi, è possibile scegliere fra 13 coperture realizzate ad hoc per la tutela della persona (per esempio, polizze infortuni) e dell’attività (per esempio tutela legale). «Utilio» consente, inoltre, di accedere a una gamma di servizi extrabancari, a condizioni offerte abitualmente alle grandi società: si possono, infatti, scegliere 13 opportunità di risparmio su alcune importanti voci di spesa aziendale (esempio: energia, telefonia, gas, noleggio, spedizioni, vetrine on-line, carburanti, info commerciali, etc.). Non solo. Il cliente può anche modificare periodicamente la composizione iniziale del prodotto, in linea con il mutare delle esigenze del suo business, operando, nell’ambito della componente assicurativa ed extrabancaria, un semplice switch verso altri prodotti assicurativi e/o extrabancari previsti all’interno delle singole linee. «Attraverso la proposta di “Utilio Speciale Pmi” e “Speciale Affari” - continua la manager - abbiamo voluto combinare l’approccio industriale, tipico dei conti package, con la dimensione sartoriale garantita dalla possibilità di autocomposizione della nostra offerta, in modo da poter offrire un prodotto che risponda al meglio ai bisogni del target, anzi, di ogni nostro singolo cliente».
In questo contesto «Utilio Speciale Pmi» e «Speciale Affari», con il canone mensile tutto compreso, nonché un’offerta completa di servizi bancari, assicurativi ed extrabancari autocomponibile, danno una risposta concreta alle istanze della clientela, proseguendo sulla strada dell'innovazione accompagnata alla tradizione di vicinanza e di sostegno concreto alla clientela che fa di Ubi Banca l’istituto partner della piccola impresa.