Ubi Banca, il vero modello di «private»

Sono molti i motivi per scegliere il private banking di Ubi Banca, il terzo gruppo bancario per capitalizzazione di Borsa e il primo tra le banche popolari.
Ed è proprio questo il primo punto di forza di un grande gruppo che può vantare una notevole esperienza nel settore e che è diventato il terzo player italiano del segmento, grazie a circa 40 miliardi di euro di masse e oltre 63mila clienti. Non solo, grazie ai suoi 350 banker e ai 120 uffici dedicati, il servizio di private banking di Ubi Banca è in grado di diventare il partner di fiducia per tutte le esigenze (finanziarie e no), della clientela, finalizzate alla protezione, alla crescita e alla gestione di importanti patrimoni.
Seguendo un approccio a 360 gradi e indipendente, il private banking di Ubi Banca sa fornire soluzioni personalizzate di alto livello, adatte a creare e a mantenere relazioni fiduciarie con il cliente, di lungo periodo e in ottica intergenerazionale. Elemento centrale del modello di servizio del gruppo è la figura del private banker dedicato. Si tratta di un professionista che, attraverso l’attenta analisi e la comprensione delle esigenze e degli obiettivi del cliente, è in grado, nella più assoluta riservatezza e nel rispetto del patrimonio investito, di individuare le migliori soluzioni con uno stile personale e coerente a un modo di fare banca profondamente radicato nel mondo produttivo e, come tale, pragmatico, efficace e trasparente. Non solo, tutti i banker di Ubi sono particolarmente attenti ai valori della persona, della famiglia e della comunità di riferimento. Valori testimoniati non solo dall’indipendenza delle scelte e dall’attenzione ai singoli clienti, ma anche attraverso il sostegno concreto e tangibile a iniziative in campo artistico e culturale e finalizzate al progresso sociale e scientifico.
A tutto ciò si aggiunge una continua ricerca dell’eccellenza e dell’innovazione nella costruzione di una gamma di offerta di prodotti e servizi di consulenza personalizzati. Ad esempio, come spiega il responsabile private banking di Ubi Banca, Diego Cavrioli, «nell’asset management i clienti di Ubi Banca Private Banking possono contare sia sui prodotti di Ubi Pramerica Sgr (società nata dalla partnership con Prudential Usa e divenuta in pochi anni una delle società leader in Italia, soprattutto in termini di qualità e di livello di performance) sia sul ricorso a un approccio di open architecture estremamente rigoroso e selettivo di prodotti gestiti, “tradizionali” e “alternativi” di altri importanti player italiani ed esteri». Questo è inoltre testimoniato dai numerosi premi e riconoscimenti ricevuti, tra cui il «Premio Alto Rendimento», attribuito dal quotidiano Il Sole 24 Ore, come «Miglior gestore italiano fondi comuni Gruppo big», per gli anni 2005, 2006 e 2007.