Ubi va in missione in Russia per aiutare le pmi

Firmato accordo con la holding statale Vnesheconombank, sul tavolo 50 milioni di euro

Ubi Banca va in missione in Russia per sostenere le piccole e le medie imprese. É il risultato dell'accordo che il gruppo creditizio guidato da Victor Massiah ha siglato con la holding statale russa Vnesheconombank. L'intesa, che prevede uno stanziamento da parte di Ubi pari a 50 milioni di euro, è stata firmata in occasione del recente vertice intergovernativo Italo-Russo.
Le risorse potranno essere erogate a banche russe con garanzia Veb per finanziare progetti realizzati da pmi e alla sua controllata «Banca russa per lo Sviluppo» nell'ambito dell'implementazione di programmi statali di sostegno finanziario alle pmi realizzati dalla Vnesheconombank. Inoltre, le risorse messe a disposizione da Ubi Banca possono essere utilizzate dalla Vnesheconombank o dalla Banca Russa di Sviluppo per realizzare progetti d'interesse per le aziende italiane. Un aiuto, sottolineano i protagonisti, per migliorare l'interscambio tra la Russia e l'Italia sul fronte del sostegno alle pmi.