Ubm migliora le stime sugli utili e la valutazione

Mentre il titolo Generali prende la rincorsa e si riporta sui massimi dell’anno a 29,6 euro, Ubm rifà i calcoli sul valore del titolo in base alle proprie proiezioni per il 2006, alza da 29 a 31,5 euro il prezzo equo dell’azione e mantiene il consiglio di comprare il titolo. Alle considerazioni in base ai risultati attesi, osserva l’analista di Ubm, si aggiunge che il prossimo annuncio del nuovo piano industriale potrebbe portare a una rivalutazione del titolo, mentre restano le incertezze legate alle possibili decisioni dei vertici del gruppo su acquisizioni, acquisto di quote di minoranza o di azioni proprie. In attesa degli obiettivi che verranno annunciati dal gruppo entro il primo trimestre, Ubm ha alzato gli utili stimati per il periodo 2005-2008 del 4,8%, 14%, 6% e 7%, con le stime 2006 che inglobano la plusvalenza dalla cessione della quota Bnl.