Ubriaca a zig zag sull’A10: è panico

Inseguimento thrilling da parte di una pattuglia della Polizia stradale l’altra sera sull’autostrada A10 Genova-Savona per fermare una donna che, ubriaca, stava seminando il panico a bordo della sua auto. Alla fine è stata bloccata all’interno di una galleria nei pressi di Arenzano. Condotta in ospedale, le è stato riscontrato un tasso alcolemico oltre sei volte superiore ai limiti di legge. All’automobilista è stata ritirata la patente, denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e la vettura è stata sequestrata. Protagonista è stata una donna di 49 anni, nativa di Potenza ma residente a Pistoia. Tutto ha avuto inizio venerdì sera intorno alle 19 quando al centralino della Stradale di Genova sono giunte le prime segnalazioni di automobilisti che denunciavano una vettura, una Opel Corsa, che stava viaggiando zigzagando sull’autostrada. Ad un certo punto un camionista, vista la pericolosità delle manovre dell’automobilista, si è posizionato alle sue spalle e con le frecce di segnalazione ha rallentato il traffico, consentendo ad una pattuglia della Polizia Stradale di intervenire. Gli agenti hanno affiancato la Opel nel tentativo di farla fermare, ma inutilmente. La donna ha accelerato ed in più occasioni ha sterzato bruscamente per allontanare l’auto della polizia. L’inseguimento è proseguito così fino ad Arenzano quando finalmente i poliziotti sono riusciti, con una manovra particolarmente pericolosa, a bloccare l’auto in galleria. Nelle stesse ore va segnalato invece un incidente mortale. Un artigiano piastrellista spezzino di 36 anni, Massimo Battistini, è rimasto ucciso in un incidente stradale avvenuto sulla Cisa, nella tratta di Ponzano, nel Comune di Santo Stefano Magra.
All’origine della tragedia, un doppio sorpasso: l’uomo, in sella ad uno scooter Honda, ha superato un Suv Mercedes proprio mentre un’altra auto, una Toyota, in arrivo dalla direzione opposta, stava superando un altro scooter. I quattro mezzi si sono trovati tutti insieme in un piccolo spazio: la moto Battistini è entrata in collisione con la Toyota. Nell’urto è rimbalzata addosso alla Mercedes a bordo della quale c’era una famigliola, con un bambino di dieci anni. Sbalzato di parecchi metri, lo scooterista è morto in pochi minuti: inutili sono stati i tentativi di rianimazione.