Ubriache: la investono e fuggono

Il tasso di alcol nel sangue cinque volte sopra i limiti

Ieri i vigili del nucleo del reparto radiomobile hanno arrestato due clandestine di origine peruviana, una 41enne e una 33enne, entrambe ubriache: la più giovane delle due, infatti, si era messa alla guida della sua Lancia Y anche se il suo tasso alcolico, una volta controllato, è risultato cinque volte superiore al limite consentito. Ed è così che ha investito una milanese di 47 anni che si trovava sulle strisce pedonali di un attraversamento semaforico all’incrocio tra via Porpora e piazza Monte Titano (zona Lambrate).
Ma non basta: anziché soccorrere la donna che aveva appena falciato con la sua vettura, la peruviana è scappata. Due intraprendenti cittadini testimoni del fatto, però, si sono messi subito all’inseguimento della Lancia Y. E hanno bloccato le due donne in una strada chiusa per lavori dove poi sono state arrestate dai vigili.
La donna investita, un’italiana di 47 anni, è attualmente ricoverata in ospedale.
«Chi vive nella nostra città come clandestino - commenta il vice sindaco Riccardo De Corato - non ha alcuna intenzione di rispettare le norme del buon vivere civile. Ed è dunque portato a non rispettare le regole fondamentali, come non bere quando si guida o prestare soccorso in caso di incidente».