Ubriaco alla guida finisce fuoristrada e scappa: muore una ragazzina

L'incidente è avvenuto sulla
via Casilina, tra Colleferro e Valmontone, in provincia di Roma. A bordo dell'auto quattro romeni: la giovane sbalzata fuori dall'abitacolo. Il conducente, 25 anni scappa, ma è fermato dai carabinieri poco dopo

Roma - Ubriaco ha perso il controllo dell'auto ed è finito fuoristrada. Insieme al passeggero seduto davanti nell'abitacolo è scappato quando si è reso conto che la ragazza di 14 anni, che si trovava dietro, era morta e il ragazzo accanto a lei, di 21 anni, era ferito gravemente. La giovane stata sbalzata fuori dall'abitacolo, dal lunotto posteriore. L'incidente è avvenuto la scorsa notte, alle 2, al chilometro 46 della via Casilina, tra Colleferro e Valmontone, in provincia di Roma. I quattro, tutti romeni, erano di ritorno da una festa di compleanno.

A causare l'incidente, con tutta probabilità, la forte velocità con cui il guidatore della Yundai coupé, ubriaco, ha preso una curva. L'auto ha perso aderenza al terreno ha sbandato, sbattendo da un ciglio all'altro della strada ripetutamente, e poi è finita in una cunetta. Presi dalla paura, i due romeni, entrambi incensurati e che lavorano a Valmontone come manovali edili, sono scappati. Ma poco dopo sono stati fermati e arrestati per omicidio colposo e omissione di soccorso. Ora si trovano nel carcere di Velletri. Il conducente è anche accusato di guida in stato di ebbrezza. Quando alcune ore dopo l'incidente è stato sottoposto al test dell'etilometro, il tasso alcolico risultava a 0,70 quando il limite di legge è 0,50. I quattro erano amici. Il giovane ferito è stato trasferito nell'ospedale San Giovanni a Roma. I medici si sono riservati la prognosi.