Uccide i genitori con il matterello poi si impicca

Foggia. Uccide padre e madre e poi si toglie la vita impiccandosi. La tragedia ieri sera a Cagnano Varano, in provincia di Foggia, dove Filippo Fini, 39 anni, al termine di un litigio avvenuto all'interno dell'abitazione del paese garganico ha colpito a morte il padre, Giuseppe, 67 anni e la madre Domenica Coccia, 58 anni, con un matterello per la pasta. Commesso il duplice delitto, l'uomo si è tolto la vita nella soffitta dell'abitazione dei genitori. A dare l'allarme perché non aveva alcuna notizia dei familiari è stata una sorella dell'omicida-suicida, che ha chiesto l'intervento dei carabinieri. I militari hanno sfondato la porta e hanno trovato i tre cadaveri. Prima di uccidersi, Filippo Fini ha scritto un biglietto nel quale ha spiegato il motivo del suo tremendo gesto. Il messaggio si conclude con le parole: «Non ce la faccio più, voglio farla finita».