Uccide la moglie e poi si spara

Li hanno trovati uno accanto all’altro sul letto, nella loro casa povera ma ordinata, con il frigo e la dispensa vuoti. Lei uccisa con un colpo alla nuca, lui alla tempia. Si è consumata mercoledì a Torino una tragedia scatenata forse da motivi economici, un omicidio-suicidio di un uomo di 49 anni, ex operaio disoccupato, che ha sparato alla moglie di 45 anni e poi ha rivolto l’arma contro di sé. A dare l’allarme ai carabinieri è stata la madre di lui, preoccupata di non aver più visto il figlio e la nuora, che ogni giorno andavano a mangiare da lei.

Annunci

Altri articoli