Uccide la moglie a martellate con i figli in casa

Uccisa a martellate dal marito, nel sonno, mentre le tre figlie dormivano nella stanza accanto: così è morta ieri Elena Bucci, 34enne di Settimo, in provincia di Torino. Ieri mattina, Elena e il marito Giancarlo Lazzara si trovavano in casa, nel loro appartamento di strada San Mauro: improvvisamente l’uomo di 39 anni, per un raptus di gelosia, ha preso a martellate la moglie. È stato lo stesso Lazzara, subito dopo l’aggressione, verso le 8.30 del mattino, a chiamare i carabinieri: «Ho ammazzato mia moglie, venite perché sono solo in casa con le mie figlie». Negli ultimi tempi l’uomo era ossessionato dall’idea di essere tradito dalla moglie. Emanuela Bucci è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Giovanni Bosco di Torino; quando i carabinieri le hanno prestato soccorso, però, si trovava già in coma: per lei non c’è stato nulla da fare ed è morta dopo poche ore nell’ospedale torinese. Nel pomeriggio l’uomo, assistito dall’avvocato Frida Scicolone, è stato interrogato per circa due ore dal pm Nicoletta Quaglino, a cui ha ammesso immediatamente le sue responsabilità.