Uccise una donna con 70 coltellate

«Vi prego, non voglio parlare di Dorio né di quello che fece a mia madre. Il mio dolore è immenso, ma è privato». Gabriella Zuffa è la figlia maggiore di Enrica Evangelisti, l'anziana bigliettaia della stazione ferroviaria di Mezzolara di Budrio assassinata il 26 settembre del '91 con una settantina di coltellate da Antonio Dorio.
La donna vive ancora nel paese della pianura bolognese, e oggi è stata costretta a rivivere quei terribili momenti, quando ha saputo dalla tv e dai giornalisti che l'uomo ucciso dopo avere sparato mortalmente ad un brigadiere dei carabinieri era colui che diversi anni fa aveva tolto la vita a sua madre per una rapina dal modesto bottino (300.000 lire). «Non ne voglio parlare - ribadisce gentilmente -, non voglio fare nessuna dichiarazione».