Uccise due rapinatori: condannato gioielliere

Una condanna a otto mesi di reclusione e 400 euro di multa per il reato di detenzione di armi è stata comminata al gioielliere romano Massimo Mastrolorenzi dal gup Adele Rando al termine del rito abbreviato. Mastrolorenzi, 63 anni, il 9 maggio 2003 uccise Giampaolo Giampaoli e Roberto Marai (due rapinatori che erano entrati nel suo negozio a Testaccio) ed era accusato di detenzione e porto abusivo di armi. Al gioielliere è stata riconosciuta, dopo una perizia disposta dal gup, la parziale infermità mentale.