Uccise un estorsore: ottiene i domiciliari

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cassino, Francesco Galli, ha concesso gli arresti domiciliari presso una comunità di recupero al commerciante Fulvio Angelucci, trentaquattro anni di Ausonia, che era stato condannato dallo stesso Galli a dieci anni di reclusione per omicidio premeditato e occultamento di cadavere. Angelucci aveva ucciso due anni fa a fucilate Giacinto Ferrelli, di trent’anni, che da tempo lo ricattava chiedendogli continuamente soldi. Il gip ha accettato la tesi del legale di Angelucci, Arturo Bongiovanni, secondo il quale il suo assistito, che ha sempre avuto rapporti corretti con tutti, agì in maniera violenta perché esasperato dagli atti estorsivi di Ferrelli.