Uccise la moglie, per l’esperto è pericoloso

Sarà esaminata e discussa stamane dinanzi al giudice Maria Teresa Rubini la perizia psichiatrica eseguita dal professor Romolo Rossi su Giorgio Panini, l’imprenditore edile di 63 anni, che il sei ottobre scorso uccise la moglie Mariangela Rostagny e il domestico cingalese Prandipam Sivaganam. Secondo il consulente del giudice, l’autore del duplice omicidio commesso in una villa della località Scoffera dove la coppia abitava, è affetto da vizio parziale di mente, ed è socialmente pericoloso, con tendenze aggressive. Saranno presenti all’udienza i difensori dell’omicida, gli avvocati Nicoletta Garaventa e Paolo Sommella e il loro perito, il professor Elio Di Marco, che è invece giunto a una conclusione diversa: Panini era al momento del fatto e è tuttora totalmente incapace di intendere e di volere. L’uomo è ricoverato ner reparto detenuti del San Martino,n dove viene curato per la forte depressione.