«Uccisi i tre soldati Usa rapiti a sud di Bagdad»

Bagdad. Un’alleanza di gruppi sunniti capitanata dall’ala irachena di Al Qaida ha affermato ieri in un video messo su Internet di aver ucciso i tre soldati americani di cui aveva rivendicato il sequestro, avvenuto il 12 maggio a sud di Bagdad. Lo Stato islamico in Irak «dà la notizia della loro esecuzione affinché la loro morte sia amara per i nemici di Dio», afferma una voce nel video che l’agenzia France Presse dice di aver avuto dal Site Institute, un’organizzazione con sede a Washington che sorveglia i siti internet islamici. «Erano ostaggi, sono diventati cadaveri», annuncia il gruppo, aggiungendo che i corpi dei soldati «non verranno restituiti».