Ucciso il dirottatore del traghetto: kamikaze del Pkk

Con cinque o sei colpi, sparati a distanza ravvicinata alla testa e al petto, si è concluso poco prima dell’alba il dirottamento durato 12 ore di un traghetto turco nel Mar di Marmara compiuto da un terrorista kamikaze che, carico di esplosivo, voleva attirare l’attenzione sulla lotta indipendentista dell’etnia curda in Turchia. Era un attivista curdo di 27 anni, munito di 400 grammi di esplosivo, l’uomo che ha sequestrato il traghetto turco. Lo hanno riferito le autorità turche, che stanno fornendo nuovi dettagli sul sequestro, le cui motivazioni non sono state ancora chiarite. I 18 passeggeri e i sei membri dell’equipaggio sono rimasti illesi. Il sequestratore è stato identificato come Mensur Guzel, nato nel 1984, residente a Izmit. Guzel era il leader giovanile del partito illegale curdo Pkk nella provincia di Kocaeli.