Ucina incassa il «piano internazionalizzazione» per i mercati strategici

Demaria: «Cresciamo in Europa, Asia e Usa Yacht made in Italy sempre più apprezzati»

Antonio Risolo

Continua incessante l'attività di Ucina Confindustria Nautica sia sul fronte istituzionale sia sul 58° Salone Nautico di Genova in programma dal 20 al 25 settembre. Domani, infatti, l'associazione confindustriale guidata da Carla Demaria, sarà ascoltata dalla commissione Trasporti della Camera nell'ambito dell'esame dello schema di decreto legislativo per l'attuazione della direttiva Ue che stabilisce i requisiti tecnici per le navi adibite alla navigazione interna.

Nel frattempo, Ucina ha varato il piano 2018-2019 per il sostegno all'export grazie alla conferma, da parte del ministero dello Sviluppo Economico, del Piano straordinario di promozione del made in Italy nel mondo.

«La dimensione internazionale delle aziende della nautica da diporto ha certamente una valenza strategica in quanto leva di competitività in grado di far crescere il nostro sistema industriale - dice Carla Demaria, presidente di Ucina - Cresciamo in Europa, in Asia e negli Stati Uniti, a dimostrazione che il made in Italy è un brand riconosciuto e apprezzato universalmente».

Il piano del ministero dello Sviluppo, reso operativo da Ice Agenzia, rafforza il presidio nei mercati strategici a sostegno delle imprese italiane.

Si tratta di interventi mirati a favorire l'internazionalizzazione delle aziende della nautica da diporto attraverso la partecipazione alle più importanti rassegne internazionali.

Si comincia proprio dal Nautico di Genova al quale saranno invitati 150 tra giornalisti di testate internazionali e operatori esteri. Per tre giorni gli ospiti saranno in contatto diretto con gli espositori.

Quindi sarà la volta degli Stati Uniti, primo mercato mondiale per numero di diportisti, di imbarcazioni prodotte, e per giro di affari generato dal settore. Si parte con l'Ibex Show a Tampa (Fort Lauderdale 2-4 ottobre) presso il quale Ucina organizzerà il primo Padiglione nazionale. A seguire il Fort Lauderdale Boat Show (31 ottobre-4 novembre) dove sarà organizzata una collettiva Ucina-Ice Agenzia. Sempre in ottobre è prevista la seconda missione di incoming dell'anno che porterà un selezionato gruppo di giornalisti esteri in visita ai principali cantieri nautici della Campania.

La stagione autunnale si chiuderà con la consolidata presenza al Mets Trade di Amsterdam (13-15 novembre), dove Ucina e Ice organizzaeranno il Padiglione Italia. L'attività proseguirà nel 2019, il cui primo appuntamento è fissato dal 19 al 27 gennaio al Boot di Düsseldorf, il salone che ogni anno inaugura la stagione nautica internazionale.