Ucina: mercati ancora paralizzati

CannesIl «circus» della nautica mondiale, reduce da Cannes, fa una breve tappa a Montecarlo prima di puntare su Genova. Che, nonostante tutto, avrà un «salone straordinario». Parola di Anton Francesco Albertoni, presidente di Ucina.
«La situazione di instabilità creatasi con la crisi greca in maggio - dice Albertoni - ha di nuovo paralizzato il mercato. Il salone di Cannes ha registrato una flessione di visitatori del 15%. Tuttavia l’aria che si respirava in Francia era diversa: lì c’è la consapevolezza di aver fatto sacrifici, di aver stretto la cinghia, ma davanti a una strada ben tracciata. Noi italiani non l’abbiamo. La manovra e il susseguirsi di annunci, di modifiche, durante tutto il mese di agosto, hanno leso la tradizionale capacità degli italiani di guardare il bicchiere mezzo pieno. Da un anno e mezzo aspettiamo una circolare che faccia chiarezza sul noleggio con equipaggio e la locazione senza equipaggio delle imbarcazioni, ma ancora non abbiamo visto nulla».
Un ritardo inspiegabile nell’applicazione delle normative Ue, «che crea un danno enorme al comparto - conclude Albertoni - a tutto vantaggio di altri Paesi europei che hanno adottato regole chiare e semplici».
Intanto, con la nuova stagione appena iniziata, arrivano anche i primi riconoscimenti per le nostre aziende. A Cannes, infatti, nell’ambito dei «World Yachts Trophies 2011», sono state premiate tre imbarcazioni del gruppo Azimut: «Magellano 50’», «Told u So» (Benetti Vision 145’) e «Nataly» (Benetti di 65 metri).
Non è stato da meno il gruppo Ferretti con altrettanti riconoscimenti per «Ferretti 720», «Ferretti Custom Line 100’», e «Pershing 108’».
Riflettori anche su Sessa Marine. Al debuttante «C54’ Sport Coupé», infatti, è andato il riconoscimento «Miglior design per sport yacht fino a 24 metri» nell’ambito dello stesso «Yacht Trophy 2011». Che fa seguito al successo del 2009 con il «C68’». La nuova imbarcazione, come avviene da qualche anno a questa parte, porta la firma del designer parmigiano Christian Grande, non nuovo a questo tipo di imprese.