Ucraina, il presidente accusa la premier: «È una traditrice, ha appoggiato i russi»

Kiev. La presidenza ucraina punta il dito contro il premier Yulia Timoshenko e l’accusa di «alto tradimento e corruzione politica» per essere scesa a patti con la Russia al fine di assicurarsi il sostegno di Mosca alle presidenziali del 2009. «Il fatto che Timoshenko non abbia condannato l’intervento russo in Georgia lo dimostra», dice attraverso un comunicato Andri Kyslynsky, capo aggiunto della presidenza. Il premier per ora non replica. Secondo Kyslynsky,Timoshenko si troverebbe in vacanza in Sardegna. «Abbiamo informazioni sul suo sistematico lavoro a favore degli interessi russi. Purtroppo queste informazioni sono confermate dalla posizione che ha tenuto il premier nei confronti della crisi in Georgia», ha aggiunto Kyslynsky.
Il presidente Viktor Yushcenko ha invece preso le parti di Tbilisi, limitando anche i movimenti della flotta russa sul mar Nero.