Udc-Pdl, lo scontro continua «Monteleone non è equidistante»

Sempre più distanti. Centrodestra e Udc continuano la guerra verbale a distanza che vede come protagonisti il deputato del Pdl Michele Scandroglio e il commissario regionale dell’Udc Rosario Monteleone. Dopo il botta e risposta di ieri sulla impossibilità di alleanze alle amministrative di giugno Scandroglio è tornato ad attaccare Monteleone che aveva definito il suo partito come equidistante dai due poli: «Equidistante: aggettivo di derivazione tardo latina, aequidistans- antis, da aeque distans “ugualmente distante” che pare sia poco noto a Ropasrio Monteleone -commenta il deputato ligure del Pdl- aggettivo che, invece, sono certo abbiano ben presente i cittadini». «Attualmente -prosegue Scandroglio che è anche coordinatore regionale di Forza Italia- Rosario Monteleone è segretario, anzi commissario dell’Udc ligure e in Regione sostiene con il suo voto la maggioranza di Burlando. Monteleone è vicepresidente del consiglio regionale della Liguria, votato a sua volta dalla stessa maggioranza di Burlando. Pare evidente esista un forte legame politico tra Rifondazione, Comunisti Italiani, Verdi, Italia dei Valori, Unione a Sinistra, Partito Democratico con l’Udc di Monteleone facenti tutti parte della stessa maggioranza. Non vedo dove posso essere questa equidistanza di cui parla Monteleone».
Intanto l’Udc ha presentato i candidati alla carica di sindaco per le città di Sanremo e Imperia. Antonio Sindoni, 62 anni, imprenditore edile correrà per la carica di primo cittadino a Sanremo, e Fabrizio Gramondo, 46 anni, chirurgo vascolare ed attuale consigliere comunale dell’Udc per la giunta di centrodestra retta dal sindaco di Forza Italia Luigi Sappa, sarà in competizione ad Imperia.